Gricignano, violentò le due sorelline insieme ai familiari: 30enne in cella

Gricignano, violentò le due sorelline insieme ai familiari: 30enne in cella

Gricignano. I Carabinieri del Comando Stazione di Gricignano di Aversa (Ce), hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari, emessa dal tribunale di sorveglianza di Napoli, nei confronti di una 30enne del posto. La donna deve espiare una pena residua di anni 1 e mesi 6 di reclusione per il reato di violenza sessuale di gruppo commessa nel 2011, in concorso con altri, ai danni delle sorelle minori.

La giovane fu arrestata nell’ambito di un’indagine sulle violenze subite da due bambine, allora di 10 e 15 anni, orfane della madre. Insieme a lei finirono in manette il padre, lo zio e l’ex fidanzato. I quattro furono condannati con pene dagli otto ai sedici anni di reclusione. La bambine violentata viveno in una situazione di profondo degrado ed una era anche gravemnte denutrita. La piccola secondo le indagini erano costrette a guardere video porno e spesso venivano seviziate con le sigarette. Lo zio invece pagava piccole somme per i rapporti sessuali.