Giugliano, visita del vescovo Spinillo ai Servizi Sociali ed al nuovo Centro Giovanile

Giugliano, visita del vescovo Spinillo ai Servizi Sociali ed al nuovo Centro Giovanile

Giugliano. Visita in città questa mattina per monsignor Angelo Spinillo. Il vescovo di Aversa è stato ricevuto agli uffici del settore Servizi Sociali di via Aniello Palumbo da una rappresentanza del Comune di Giugliano. Erano presenti il sindaco Antonio Poziello, l’assessore Vincenzo Mauriello (Welfare e Politiche Sociali) e dai consiglieri comunali Francesco Iovinella e Antonietta Russo. Una visita privata da parte di monsignor Spinillo che ha fatto un giro tra gli uffici con tanto di benedizione dei locali e del lavoro dei dipendenti. Il Vescovo ha espresso infatti soddisfazione, dopo un incontro nella sede della Diocesi ad Aversa, per le iniziative sociali dell’amministrazione giuglianese ed ha deciso per questo di recarsi in visita.

Poi si è recato alla Biblioteca comunale di via Verdi, dove c’è stata la consegna delle chiavi alla cooperativa “I Congiunti” del primo Centro Giovanile dall’area a nord di Napoli. Il centro, partito ufficalmente da questa mattina, è stato fortemente voluto dall’assessore Mauriello che ha deciso di inserirlo nel nuovo Piano sociale di zona. Sarà un punto di aggregazione per ragazzi e ragazze dai 16 ai 28 anni che saranno coinvolti in una serie di iniziative. Presente stamani anche il maresciallo Salvatore Salvati in rappresentanza della locale Arma dei carabinieri visto che il nuovo spazio si occuperà anche della diffusione del concetto di legalità.

“Per la prima volta nella storia della nostra città, – ha aggiunto l’esponente della giunta Poziello – nel rispetto della normativa e del regolamento regionale come da piano di Zona si svolgeranno per sei mesi le Educative: Fascia Costiera, Periferia, Periferia-Zona Residenziale ed Educative Centro storico”.

“Il Vescovo Angelo Spinillo – ha commentato invece il consigliere Iovinella – ha condiviso alcuni momenti con alcuni rappresentanti del Centro Ragazzi e Ragazze e dello Spazio Ascolto presso la sede delle Politiche Sociali e poi nella Biblioteca comunale. La visita era informale. Benedicendo dalla “porta” l’inizio della nuova esperienza, si apre la strada ad una accoglienza dei giovani di Giugliano che potranno realizzare il sogno di una casa comune dove crescere insieme.”