Giugliano, una delegazione iraniana in visita alla zona ASI

Giugliano, una delegazione iraniana in visita alla zona ASI

Giugliano. Una delegazione iraniana in visita alla Gma nella zona Asi. L’obiettivo: promuovere lo sviluppo economico grazie allo scambio internazionale tra aziende e università nel settore dell’areospazio. Al tavolo tecnico promosso dalla Gma con Regione, Federico II e le aziende Desa e ComFly farà seguito una visita al CIRA.

“Questa sinergia rappresenta una buona opportunità per entrambi i paesi – dice Angelo Punzi, amministratore Gma e presidente degli industriali di Giugliano – Spingere sull’internazionalizzazione è una buona leva di sviluppo dell’economia per le aziende che hanno saputo puntare  sull’innovazione tecnologica”. “Il nostro governo ha come priorità lo sviluppo economico – dice la consigliera Antonella Ciaramella, membro commissione attività produttive – E partecipiamo volentieri a questi incontri perché siamo consapevoli della necessità di capire cosa chiede il mercato e quale deve essere il ruolo delle istituzioni nell’attivazione di percorsi virtuosi”.

Lo scambio di informazioni e l’esigenza di fare sistema per essere competitivi sul mercato estero è stato, quindi, il tema dell’incontro. Punzi ha intercettato l’interesse dell’Iran per l’Italia e ha portato nel giuglianese tre docenti del dipartimento aereospaziale dell’Università di Teheran, struttura prestigiosa con quattro campus sparsi nel paese e oltre mille studenti impegnati in progetti di ricerca nel settore dell’avionica. Una svolta possibile dopo la revoca delle sanzioni all’Iran lo scorso gennaio.

“In questo nuovo clima politico abbiamo la necessità di ripristinare storiche relazioni con l’Italia perché siamo convinti che nel campo dell’innovazione tecnologica abbia grosse potenzialità e che si possa agevolmente collaborare”, dice il docente universitario Sadegh Tabejamaat. L’incontro di ieri è perlustrativo: a metà luglio arriverà un gruppo operativo di altri docenti e imprenditori. La delegazione è arrivata a Giugliano attraverso il fortunato incontro di Gma con l’agenzia Made in Italia, rappresentata all’incontro dal presidente Linda Dehesh. Nella sala riunioni i tecnici di Gma- guidati da Giovanni Lucignano- hanno illustrato le applicazioni in campo terrestre e avionico delle piattaforme inerziali prodotte a Giugliano.