Giugliano. U.N.A.C., una nuova realtà di volontariato sulla fascia costiera

Giugliano. U.N.A.C., una nuova realtà di volontariato sulla fascia costiera

Giugliano. Da circa un mese la fascia costiera si è arricchita di una nuova realtà. La nascita dell’associazione di volontariato e protezione civile U.N.A.C. (Unione Nazionale Arma carabinieri ). L’idea è nata dall’attuale presidente Pasquale Esposito, un ex carabiniere, che è sempre stato sensibile alle problematiche del territorio.

Attualmente conta circa 44 iscritti che hanno deciso di dedicare il proprio tempo libero alla rinascita del nostro territorio costiero prestando opera di volontariato alle persone disagiate agli anziani ed in particolare ai portatori di handicap nonché vigilare  affinché tutto procede bene e scoraggiando con la solo presenza e con la divisa che indossano i malintenzionati. In questo poco tempo molte sono state le attività svolte dai soci U.N.A.C..

Hanno presenziato alle manifestazioni natalizie organizzate dal Comune di Giugliano e da enti privati prestando la loro opera di volontariato e facendo in modo che nulla turbasse l’andamento delle stesse.

Effettuano quasi tutti i giorni volontariato presso gli istituti scolastici della zona sempre per far sì che la loro presenza scoraggi chiunque avesse intenzione di turbare l’ordine pubblico ed in particolare vigilare all’esterno dell’istituto ove tempo addietro è stata segnalata la presenza di pedofili. In particolare anche per combattere il fenomeno del bullismo. Presenza saltuaria ma molto apprezzata anche all’esterno della posta di Lago Patria.

Ma U.N.A.C. è anche tanta solidarietà. Nel periodo natalizio, alcuni soci hanno trascorso un bellissimo pomeriggio con gli ospiti della casa di cura Villa delle Rose (Lago Patria). In questa occasione hanno brindato e festeggiato il natale con pandori e dolciumi offerti dai volontari.

Inoltra, in questi giorni di gelo, i volontari hanno aiutato alcuni cittadini con la raccolta e la distribuzione di cibo caldo ed abbigliamento pesante per le persone disagiate della fascia costiera.

Grandi emozioni ed orgoglio inoltre in occasione dell’edizione dei Campionati Italiani Indoor Rowing 2017 (realizzatisi presso il Palazzetto dello sport di Monteruscello), dove i soci U.N.A.C. della delegazione di Giugliano in Campania hanno prestato servizio per sostenere gli atleti e gli organizzatori dell’evento, dando una mano consistente al personale del 118 essendoci stati circa 13 casi di malore

Oggi l’U.N.A.C. è una realtà molto apprezzata sia dalle istituzioni che dai cittadini che finalmente si sentono più protetti, più sicuri.

Qualche giorno fa c’è stato un comunicato stampa in cui gli associati U.N.A.C. ci tengono a precisare che tutto quello che stanno svolgendo sul territorio è in forma del tutto gratuita ed autofinanziata. Di seguito il comunicato pubblicato sulla pagina ufficiale https://www.facebook.com/unacgiugliano/

«CHIARIMENTI! Circolano notizie errate quindi pensiamo che sia giusto fare un po’ di chiarezza. L’associazione U.N.A.C. Giugliano è nata da poco più di un mese ed al momento conta 41 soci.
Tutto ciò che facciamo è volontariato autofinanziato, grazie alle donazioni dell’azienda Free Mobility ed un nostro associato, abbiano le pettorine ed alcuni di noi hanno acquistato le divise. Ci occupiamo di vigilanza ad eventi, di servizio d’ordine all’esterno delle scuole, di volontariato verso i più deboli e tante altre attività.
In questi giorni stiamo concentrando l’attenzione al servizio d’ordine fuori le scuole del nostro litorale per prevenire atti di bullismo, atti osceni da malintenzionati, problemi di circolazione e parcheggio. Alcune mamme pensavano che fosse un servizio richiesto ed offerto dal comune. Nulla di tutto ciò. È una nostra scelta, successivamente molto apprezzata e quindi richiesta dalle presidi delle scuole.
Dopo aver chiarito questo aspetto a noi molto caro, invitiamo tutti quelli che vogliono entrare a far parte dell’associazione, tutti coloro che vogliono effettivamente cambiare in meglio le cose, quelli che credono e vogliono il cambiamento….a contattarci per divenire nostri associati. Possono iscriversi all’associazione uomini e donne dal 16 anni in poi. GRAZIE…fieri di essere una nuova e bella realtà della fascia costiera e non solo ».

Anche se è molto giovane come associazione, è già numerosa e molto amata dai cittadini. Manca una sede ufficiale, sono state fatte varie richieste sia al Comune di Giugliano, sia alle Chiese del litorale,  con la speranza che si riesca ad avere un punto fisso dove i soci possono radunarsi per riunioni e briefing e dove i cittadini possano recarsi in qualsiasi momento per segnalare una anomalia o richiedere collaborazione.

Fiduciosi e speranzosi attendono al più presto l’ok per una sede ufficiale U.N.A.C.