Giugliano, tra i feriti per i botti un bambino di 8 anni. Grave un 60enne

È Giugliano la città più colpita per i botti di capodanno in Provincia di Napoli. Sono state 13 le persone ferite in tutto l’hinterland napoletano. Il più grave medicato proprio al San Giuliano è un signore di 60 anni successivamente, condotto all’ospedale Cardarelli, ove attualmente è ricoverato, per lesioni da scoppio all’occhio e gamba sinistra. La prognosi resta riservata.

Ferito anche un bambino di otto anni medicato sempre al San Giuliano per una ustione alla mano destra guarirà fortunamente in sette giorni. 

Altri due i minori colpiti in Provincia di Napoli. uno di 11 anni, medicato alla Clinica Villa dei Fiori di Acerra (NA) è stato medicato per lesione e ustione alla mano sinistra, con una prognosi di 15gg ed uno di 16 anni, proveniente dall’Ospedale Villa Betania di Ponticelli, è stato condotto in seconda cura all’ospedale dei Pellegrini per trauma da scoppio mano destra: ha perso tre dita, 30 giorni è la sua prognosi.