Giugliano, sequestrato negozio di alimentari: reazione violenta dei titolari

Giugliano, sequestrato negozio di alimentari: reazione violenta dei titolari

Giugliano. Ieri sera, in Vico Gelsi, una traversa di Via Camposcino, eera stata realizzata una struttura abusiva adibita a ristorante ed un negozio di alimentari ed una rivendita di alcolici senza alcuna autorizzazione e senza il rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Il locale era gestito da alcuni nigeriani senza permesso di soggiorno, che sono stati denunciati. Comminate sanzioni per circa 23mila euro e sequestrato l’immobile. I cinque immigrati che occupavano l’immobile hanno reagito violentemente alla vista degli agenti della Polizia Municipale, barricandosi all’interno dei locali. È stato quindi necessario l’intervento a supporto di altre pattuglie e dei carabinieri della compagnia di Giugliano.

Gli agenti della Municipale, diretti dalla Comandante Petrillo, erano stati allertati dai vicini, che lamentavano schiamazzi notturni e la presenza nei pressi dell’immobile di numerosi immigrati ubriachi oltre all’abbandono continuo di rifiuti di ogni genere. Sono ora in corso ulteriori verifiche. “Stiamo provando a restituire dignità al nostro centro storico -spiega il Sindaco Antonio Poziello – con una serie di controlli mirati contro l’abusivismo edilizio è commerciale e per individuare e reprimere tutte le situazioni di illegalità diffusa”.

Il Primo cittadino evidenzia poi la stretta collaborazione avviata dalla Municipale con i Carabinieri della Compagnia di Giugliano, che hanno avviato pattugliamenti interforze nel centro storico e stanno anche lavorando sul sottobosco di illegalità diffusa e di violazioni normative connesse al fitto in nero di immobili ad immigrati non regolari per attività normalmente abusive. I controlli proseguiranno sia nel centro storico che nella zona di Licola.

Comunicato stampa