Giugliano, sigilli a quattro note strutture: ora tutte riaperte

Giugliano, sigilli a quattro note strutture: ora tutte riaperte

Giugliano-Qualiano. Continuano i controlli a tappeto da parte dei carabinieri sul territorio. Questa volta i militari dell’Arma delle stazioni di Qualiano e Varcaturo e della compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise, unitamente a personale del N.i.l. di Napoli (Nucleo Ispettorato del Lavoro), hanno eseguito un servizio per accertare eventuali violazioni delle norme in materia di sicurezza ed igiene sui luoghi di lavoro in alcuni bar e stutture con piscina tra la circumvallazione e la fascia costiera.

Nel corso dell’operazione sono state controllate le piscine di
el Hotel Giulia – Ocean Club sulla circumvallazione esterna (nei pressi di Ponte Riccio), Bar Code di via Ripuaria, Karibù Club di via San Francesco a Patria e Lido Le Ancore a Varcaturo.

I carabinieri hanno contestato diverse violazioni come lavoratori assunti senza regolare contratto, mancata formazione, mancata visita medica dei dipendenti, mancata nomina di un medico per sorveglianza sanitaria e mancata informazioni dei rischi ai lavoratori.

Per le strutture è stata disposta la sospensione dell’attività. In totale sono state elevate anche contravvenzioni che ammontano a circa 49mila euro.

LE STRUTTURE HANNO REGOLARIZZATO LE LORO POSIZIONE E GIÀ DA OGGI SONO TORNATE IN PIENA ATTIVITÀ