Giugliano, scoperti in tre a fare sesso a scuola. I carabinieri interrompono l’occupazione

Giugliano, scoperti in tre a fare sesso a scuola. I carabinieri interrompono l’occupazione

Sesso nei bagni della scuola. Una settimana di occupazione al Minzoni di Giugliano di via Bartolo Longo e a interromperla, nella giornata di venerdì, prima che gli studenti rioccupassero la struttura questa mattina, è stato un episodio che ha messo in allerta i professori. Tre studenti, due ragazzi e una ragazza, sono stati sorpresi nel bagno della scuola a consumare un rapporto sessuale. Una scena “a luci rosse” che ha fatto scattare l’allarme tra i docenti, i quali, venuti a sapere dell’episodio, non hanno esitato a contattare le forze dell’ordine.

I militari dell’Arma hanno fatto irruzione nella struttura e hanno interrotto l’occupazione. Tre minori sorpresi nelle toilette a fare sesso possono costituire la spia di una situazione che sfugge di mano. Tanto quanto basta per far scattare i controlli e sgombrare l’edificio. Stamattina, però, nonostante l’intervento dei Carabinieri di venerdì scorso, gli studenti del Minzoni hanno rioccupato la struttura. Neanche il retroscena “hot” nei bagni dell’istituto, a quanto pare, ha scoraggiato la protesta dei ragazzi.

IN MERITO ALL’articolo dobbiamo doverosamente precisare la versione ufficiale fornita dalla dirigenza dell’istituto: è emerso che gli studenti sorpresi nel bagno era una coppia che si stava baciando e una terza persona è sopravvenuta solo successivamente a verificare cosa stesse accadadendo in quanto aveva una precedente amicizia con uno dei protagonisti. È nostra intenzione ribadire da un lato che questo episodio ha interrotto di fatto per il weekend la forma di protesta non per questioni legate ad atti osceni ma per un presunto litigio che ne poteva susseguire minando l’incolumità dei ragazzi coinvolti e dall’altro la nostra assoluta stima e fiducia nei confronti del corpo docente del Minzoni e della sua dirigenza che negli anni l’hanno fatta assurgere alle cronache come scuola all’avanguardia del territorio così come testimoniano i link che AAlleghiamo. Infine esprimiamo la nostra solidarietà nei confronti degli studenti e dei rappresentanti di istituto che in queste ore stanno continuando la loro protesta in maniera pacifica ed educata convinti che le manifestazioni studentesche possono rappresentare solo e unicamente un momento di crescita per le nuove generazioni.

LEGGI ANCHE:

GIUGLIANO, TERMINA L’OCCUPAZIONE. “NOI ISTITUTO ALL’AVANGUARDIA”

NUOVA OCCUPAZIONE AL MINZONI