Giugliano, scoperta casa a luci rosse. Denunciato il proprietario di un immobile

Giugliano, scoperta casa a luci rosse. Denunciato il proprietario di un immobile

Denunciato il proprietario 61enne dell’immobile. I carabinieri della stazione di Giugliano hanno denunciato un 61enne del luogo già noto alle forze dell’ordine per favoreggiamento della prostituzione.

L’uomo è proprietario di un immobile e lo aveva affittato in nero per 500 euro al mese a 3 donne che vi esercitavano la prostituzione. La casa si trova in via Arco Sant’Antonio, all’uscita dello svincolo dell’Asse Mediano, zona strategica per attirare molta clientela.

In pratica l’appartamento era stato trasformato in “casa di appuntamento”. Quando i militari dell’Arma vi hanno fatto irruzione hanno trovato una 40enne di Casalnuovo di Napoli, una 50enne di Giugliano già nota alle forze dell’ordine e una 36enne di Mercogliano, sorprese a svolgere l’attività di meretricio, anche per loro stessa ammissione.

Le 3 avevano “affittato” l’appartamento da meno di una settimana. La perquisizione dei locali ha portato al rinvenimento e sequestro di materiale che rende inequivocabile l’attività a cui era stato adibito il posto.