Giugliano. Ruba auto con “cavallo di ritorno” ma all’appuntamento si ritrova i carabinieri

Giugliano. Ruba auto con “cavallo di ritorno” ma all’appuntamento si ritrova i carabinieri

GIUGLIANO. Il malvivente che aveva dato appuntamento per il cavallo di ritorno di certo non si aspettava di finire in carcere. E invece grazie a una brillante operazione dei carabinieri della compagnia di Giugliano diretti dal capitano Antonio De Lise il ladro è stato arrestato. Si tratta di un 20enne di Piscinola.

Ieri mattina nei pressi della Conad di Lago Patria il balordo ha derubato la vittima della sua auto. Dopo qualche ora ha contattato il proprietario del veicolo per il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Intanto però la vittima si era già recata dai carabinieri per denunciare la rapina. A quel punto però l’uomo ha anche avvisato i militari dell’appuntamento che il rapinatore aveva dato alla vittima per restituirgli l’auto in cambio di danaro. Ed è così che all’appuntamento alla rotonda di Candida si sono presentati i carabinieri che al momento opportuno sono intervenuti.

Il malfattore alla vista dei carabinieri ha reagito tirando fuori una pistola e minacciando di sparare. Fortunatamente però i carabinieri sono riusciti ad ammanettarlo senza che fossero esplosi colpi d’arma da fuoco. Nella colluttazione che ne è nata, un carabiniere è rimasto ferito.