Giugliano. Rivoluzione nel settore Urbanistica, Poziello: “Stop ai farabutti e risposte celeri”

Giugliano. Rivoluzione nel settore Urbanistica, Poziello: “Stop ai farabutti e risposte celeri”

Giugliano. L’ufficio urbanistica cambia pelle. Sta partendo la riorganizzazione dell’ufficio, ma anche l’ingresso nell’era digitale. Dal 1 Giugno prossimo, tutte le Segnalazioni Certificate di Inizio Lavori (SCIA) e le Comuncazioni di Inizio Lavori Asseverate (CILA), dovranno essere inoltrate tramite posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: [email protected]

Questo consentirà di snellire la gestione delle pratiche, la completa tracciabilità delle stesse, e di evitare le file allo sportello. La riorganizzazione sarà completa il 1 settembre, col passaggio all’invito digitale anche dei permessi a costruire. Innumerevoli le positive ricadute. Innanzitutto, quella della tracciabilità e trasparenza, cui si aggiunge l’abolizione delle file allo sportello e del conseguente pellegrinaggio agli uffici, infine la necessità di archivi per la conservazione dei documenti cartacei.

Per i tecnici ed i relativi clienti la prova dell’avvenuta consegna e la data da cui far decorrere i tempi di cui al Testo Unico per l’edilizia è certificata dal sistema della Posta Elettronica Certificata.
Tutta la documentazione dovrà pervenire in formato pdf  e firmata digitalmente dal tecnico incaricato. Entro cinque giorni lavorati (riferiti all’articolazione di lavoro del Settore Assetto del Territorio), tramite nota inviata a mezzo PEC al tecnico ed al richiedente a mezzo raccomandata A/R, sarà comunicato il numero di protocollo generale attribuito alla pratica.
L’eventuale scambio di integrazioni avverrà tramite PEC.

“Stiamo provando a rivoluzionare il rapporto tra il cittadino ed il professionista e la nostra Amministrazione in un settore chiave e delicato -spiega il primo cittadino, Antonio Poziello-. Il rapporto diventa colllaborativo, trasparente e certificato. Senza aree “grigie”, che non lascia spazio alcuno ai furbi ed ai farabutti. La nuova organizzazione ci permette però di dare risposte celeri ai nostri utenti”. Il primo cittadino ribadisce poi anche la volontà di potenziare l’ufficio. “Ci apprestiamo a sbloccare le assunzioni per potenziare una macchina amministrativa provata e sottodimensionata con nuovi innesti-conferma-. Intanto, a breve faremo partire l’Avviso pubblico per l’Ufficio di piano e procedure per selezionare professionisti esterni per affiancare gli uffici nella gestione dei condoni”. Sui condoni, l’Amministrazione si appresta a sollecitare il ricorso alle autocertificazioni. “L’obiettivo è quello di azzerare le domande di condono, talune pendenti da oltre 30 anni”.