Giugliano. Referendum su ecovillaggio, la minoranza: “Grave atteggiamento del Segretario”

Giugliano. Referendum su ecovillaggio, la minoranza: “Grave atteggiamento del Segretario”

Giugliano. La Minoranza Consiliare, rappresentata da Forza Italia, Partito Democratico, Lista cambiaMenti, Lista Guarino Sindaco, Fratelli D’Italia e Movimento Cinque Stelle ha chiesto, in data 23.11.2016, audizione al Presidente del Consiglio per discutere della mancata convocazione del consiglio comunale sul Referendum Popolare.

Alla stessa riunione, è stato chiesto al Presidente, di far partecipare la Segretaria Generale o suo delegato per ottenere chiarimenti e/o spiegazioni di carattere tecnico sulla vicenda. Quest’ultima ha declinato l’invito sia del Presidente del Consiglio che di alcuni consiglieri comunali i quali, nei giorni precedenti, sollecitavano la sua presenza come necessaria per il buon andamento del lavoro degli amministratori, venendo meno al ruolo e quale organo di supporto e garanzia alle attività del Consiglio Comunale.

Infatti, il Segreterio Generale, come disposto dal secondo comma dell’articolo 97 del Testo Unico sull’Ordinamento degli Enti Locali, svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi dell’ente in ordine alla conformità dell’azione amministrativa alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti. A nostro avviso, tale atteggiamento rappresenta una grave mancanza che lede il ruolo istituzionale del Presidente del Consiglio e di tutti i consiglieri comunali i quali rappresentano i cittadini. Pertanto ci auguriamo che tali avvenimenti rivestano carattere di eccezionalità e non di consuetudine.

comunicato stampa

Facebook