Giugliano. Rapine e bella vita, in manette Luigi Maisto dopo lo scippo del rolex

Giugliano. Rapine e bella vita, in manette Luigi Maisto dopo lo scippo del rolex

Giugliano. E’ stato sorpreso ieri sera dai Carabinieri mentre tentava di scippare un Rolex a bordo di un SH con doppia targa. Gli è andata male. Luigi Maisto, a soli 24 anni, giuglianese, è già noto alle forze dell’ordine per aver fatto parte di una banda di rapinatori sgominata nel 2014 dagli agenti di Polizia, considerata responsabile di 6 colpi ai danni di altrettanti negozi dell’hinterland, tra cui la famosa pizzeria “Da Ciro” di via Oasi Sacro Cuore.

Sul profilo Facebook di Maisto, per gli amici Giggiotto, originario del quartiere di Casacelle, compaiono foto eloquenti. Tigri, pile di banconote, Tony Montana nel film Scarface, auto di lusso, T-Max. E soprattutto foto che ritraggono il 24enne partecipare a serate della movida partenopea, mentre beve superalcolci e costosissime bottiglie di champagne in compagnia di amici e conoscenti.

Ieri Maisto, che aveva da poco finito di scontare una pena detentiva, era insieme a un complice mentre stava per derubare un uomo che si trovava all’angolo tra via Palumbo e via Aviere Mario Pirozzi. Proprio in quel momento una gazzella dei carabinieri stava effettuando un servizio di controllo per le vie del centro e ha notato i due. I militari sono così immediatamente intervenuti riuscendo a sventare il colpo. L’altro è riuscito a scappare via.