Giugliano. Presentato progetto per mercato ortofrutticolo: “Previsti 400 posti di lavoro”

Giugliano. Presentato progetto per mercato ortofrutticolo: “Previsti 400 posti di lavoro”

GIUGLIANO. E’ stato presentato il progetto per la riqualificazione del mercato ortofrutticolo di Giugliano. Un progetto da circa 5 milioni di euro per migliorare la struttura presentato dall’amministrazione con il supporto di ricercatori universitari della Federico II e Hub. I fondi sono messi a bando dalla commissione europea tramite il progetto “Urban Innovative Action” e nelle prossime settimane si saprà se il progetto presentato dal vicesindaco Pianese sarà approvato e dunque se i fondi stanziati arriveranno a Giugliano.

L’idea dell’amministrazione è di “risolvere il problema della meccanizzazione e dell’automazione delle varie fasi del funzionamento di un mercato ortofrutticolo: dall’arrivo allo scarico della merce e, poi alla sua pesatura; dalla sua registrazione ed etichettazione, dal suo caricamento/scaricamento automatizzato” si legge nel progetto seguito anche dal consigliere Iovinella.

Gli interventi che verrebbero realizzati, se il progetto dovesse andare in porto, prevedono la possibilità di effettuare spedizioni senza errori attraverso un sistema che assicurerà che il pallet giusto venga caricato sul camion giusto, il caricamento dei veicoli più veloce ed efficiente per consentire a più operatori di caricare simultaneamente lo stesso camion.

L’efficientamento energetico è invece un’altra parte del progetto che prevede nuovi strumenti che permettano di utilizzare “fonti energetiche rinnovabili per una forte riduzione dei consumi energetici e avere reti intelligenti di sensori in grado di utilizzare la più efficiente fonte di produzione di energia rinnovabile e di ricorrere a tecniche di oscuramento, di apertura/chiusura di coperture scorrevoli, di carico/scarico della merce in arrivo/partenza nel/dal mercato, di raffreddamento/riscaldamento programmato e coordinato dei vari ambienti. L’intervento di ristrutturazione previsto coinvolgerà solo una parte dell’intera area mercatale (una delle due stecche del Mog non è mai entrata in funzione e ancora oggi è completamente abbandonata ndr)”.

Nei documenti redatti, con questi finanziamenti, l’amministrazione prevede un incremento dei posti di lavori all’interno del mercato. “Il numero di addetti impiegati stabilmente sarebbe di almeno 400 (2 per ciascun operatore concessionario e per turno) contro i 100 stagionali occupati attualmente per non più di 6 mesi l’anno”. Il tutto dovrebbe essere realizzato in 12 mesi.

Proprio il Mog però è al centro del dibattito politico perchè è uno dei due punti all’ordine del giorno che doveva essere discusso nelle ultime due sedute di consiglio saltate perché la maggioranza non si è presentata in aula. L’opposizione ha però più volte chiesto che venga al più presto fissato e discusso.