Giugliano. Pd, arriva il commissario Graziano: “Sui dissidenti decide il circolo. Necessario un tesseramento trasparente”

Primo incontro del neo commissario Stefano Graziano al Pd di Giugliano. Il presidente regionale del Pd è venuto al circolo per incontrare gli iscritti, ma solo in via informale.

L’incontro ufficiale ci sarà sabato.
Il commissario dovrà a strettissimo giro fissare la data del tesseramento che dovrà tenersi tra la prossima settimana e l’altra ancora visto che il termine è il 31 gennaio. “Dovremo assicurare un tesseramento trasparente per ritornare alla normalità, nessuna corsa alle tessere” assicura.

E sui ritardi sulla sua nomina a commissario del circolo, Graziano spiega che è stato lui stesso a opporre qualche “resistenza” per i troppi impegni (Graziano è presidente regionale del partito e consigliere regionale ndr). “In ogni caso il mio ruolo sarà quello di traghettare il circolo sino al congresso” dice.

Sulla vicenda dissidenti, invece, la nuova guida democrat giuglianese ha spiegato che “risultano espulsi da statuto, ma sarà il circolo a decidere”.

Nelle prossime settimane dunque il Pd dovrebbe rimettersi in moto per giungere poi al congresso, momento in cui il circolo dovrà eleggere il nuovo segretario.