Giugliano, ospedale nella bufera. Il racconto choc dell’infermiera: “il diritto alla salute non è garantito” 

Lanciano un violento grido d’allarme gli operatori sanitari dell’ospedale San Giuliano di Giugliano. “Stiamo preparando un dossier da inviare ai vertici regionali, siamo al collasso” spiega Ciro Chietti sindacalista della Uil. Dello stesso avviso Feliciano Manna: “basta farsi un giro per vedere in che condizione siamo ridotti, il pronto soccorso sta esplodendo. 

Drammatico il racconto di una infermiera della quale non riveliamo il cognome e il reparto per chiari motivi: “il mio reparto è di  due unità con un carico di lavoro notevole, la notte è tremenda con 18posti letto con aggiunta sempre di 2/3 barelle, pazienti operati fino a tardi pomeriggio, come si può garantire un ottima assistenza l’ammalato ha diritto a tutto e un suo diritto e un nostro dovere ma le due unità infermiere hanno solo 4mani e 4 gambe. Diventare una piovra è impossibile”