Giugliano, operazione della Polizia Municipale: arrestato a Lago Patria un ricercato internazionale

Giugliano, operazione della Polizia Municipale: arrestato a Lago Patria un ricercato internazionale

Giugliano. Alfred Janusz Koalsczyk, 43enne cittadino polacco, è stato arresto l’altro giorno dagli agenti della Polizia Municipale di Giugliano. L’uomo era ricercato su richiesta delle autorità polacche dal 2010 e destinatario di un mandato di cattura internazionale.
Era stato coinvolto, unitamente ad un connazionale in un incidente automobilistico a Varcaturo, in cui si erano registrati alcuni feriti.
Koalsczyk, che era alla guida, era stato sottoposto ad alcool test ed invitato a presentarsi il giorno successivo presso gli uffici della municipale unitamente al connazionale. Entrambi avevano fatto però perdere le proprie tracce.Gli agenti della Municipale avevano fatto quindi scattare le ricerche, utilizzando anche la rete di videosorveglianza comunale, riuscendo ad individuare la zona dove i due si erano rifugiati. Una pattuglia della Polizia Locale si era quindi recata sul posto, facendo irruzione in un complesso edilizio abbandonato, dove dimorano numerosi stranieri. L’intervento ha consentito di verificare le potenzialità della rete di telesorveglianza comunale, che ha fatto sì che gli agenti sul campo potessero essere guidati dai colleghi dalla centrale operativa.

Koalsczyk, che era ricercato dalle autorità polacche per numerosi reati, è stato poi condotto al Commissariato di Giugliano per essere fotosegnalato e per le altre procedure di rito prima di essere tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di essere estradato in Polonia.
“Questo arresto e le modalità che lo hanno consentito – afferma l’assessore alla Legalità ed alla Polizia Locale Adolfo Grauso- è la conferma dell’elevato livello di professionalità raggiunta dai nostri agenti, ma anche delle grandi potenzialità della rete di videosorveglianza comunale, che è tra le più moderne e tecnologicamente avanzate del Mezzogiorno. E’ nostra intenzione -prosegue Grauso- implementare ulteriormente questo strumento che stiamo mettendo disposizione delle varie forze di polizia per migliorare il controllo del territorio ed il contrasto alla criminalità”.

Nei giorni scorsi, a margine del Comitato per l’ordine pubblico e a sicurezza presieduto a Napoli dal Ministro Alfano, si è infatti deciso di dare il via libera alla connessione delle centrali operative di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza con quella della Municipale, con l’accesso diretto alle telecamere ed ai sistemi di registrazione.