Giugliano, muore l’operaio di Striano schiacciato dalla pala meccanica

Giugliano, muore l’operaio di Striano schiacciato dalla pala meccanica

Non ce l’ha fatta Luigi Soviero, l’operaio 53enne di Striano, rimasto schiacciato lo scorso 4 gennaio da una pala meccanica all’interno dell’impianto Stir nella zona Asi di Giugliano.

Era ricoverato all’ospedale San Giuliano di Giugliano in gravi condizioni e stanotte è arrivato il decesso. A riportare la notizia è Il Mattino. A quanto pare Soviero, dipendente di una ditta esterna di manutenzione macchinari di Casalnuovo (la “Edil Noleggi”), stava riparando una pala meccanica quando il “braccio” si sarebbe sganciato, schiacciandolo così contro il mezzo.

Fu subito soccorso e trasportato al nosocomio giuglianese. I medici gli diagnosticarono diversi traumi a un rene, lacerazioni interne, fratture e contusioni, oltre allo schiacciamento del torace. Dal pronto soccorso fu dunque trasferito in Rianimazione in pericolo di vita.

Adesso è stato disposto il sequestro della salma da parte della Procura di Napoli nord per l’autopsia. I carabinieri della Compagnia di Giugliano, diretti dal capitano Antonio De Lise, indagano sulla vicenda. Subito dopo l’incidente i militari dell’Arma effettuarono infatti i rilievi sul posto ed avviarono le indagini per accertare il rispetto delle norme di sicurezza.