Giugliano, mare sporco e polemiche. Il sindaco: “E’ balneabile”

Giugliano, mare sporco e polemiche. Il sindaco: “E’ balneabile”

Il mare di Giugliano è pulito e balneabile. I dati dell’ARPAC in base alle misure di Enterococchi intestinali e Escherichia coli, aggiornati al 19 giugno scorso, confermano, anche per quest’anno, un mare eccellente per tutto il litorale (Marina di Varcaturo, Pineta di Licola nord, Pineta di Licola sud e Via Squalo ai confini con il comune di Pozzuoli)”. Lo scrive in un comunicato Antonio Poziello.

“La mappa interattiva dell’ARPAC, riportata in basso, (http://balneazione.arpacampania.it/balneazione/monitoraggio_balneazione.asp ) classifica il nostro mare con il colore azzurro (in quasi tutte le aree) e solo tre aree con colore diverso che, tuttavia, hanno comunque valori da mare Eccellente ma riportano colori verde (balneabilità Buona) e giallo (balneabilità Sufficiente in via Squalo) in quanto negli anni precedenti (ma non nel 2017!) avevano avuto valori più alti di Enterococchi intestinali (con valori nel 2016 di 20 rispetto al valore limite di v.l. 200 n/100ml) e di Escherichia coli (con valori nel 2016 di 288 rispetto al valore limite di v.l. 500 n/100ml).

Negli anni precedenti al 2016 i valori erano invece peggiori e questo spiegherebbe la scelta dell’ARPAC di non assegnare il colore azzurro anche per il 2017 (http://balneazione.arpacampania.it/balneazione/monitoraggio_balneazione.asp) con valori dappertutto di 10 su 200 di Enterococchi intestinali e di 20 su 500 di Escherichia coli (come da Tabelle ARPAC allegate).

Ad ogni modo, nelle ultime misurazioni del 19 giugno di quest’anno, il mare era perfettamente balneabile e con i valori tra i migliori della regione Campania con l’assenza, fra l’altro, di segni di Schiuma, Mucillagine, Meduse, Rifiuti solidi, di Residui bitumosi o di idrocarburi (come da ispezione visiva dell’ARPAC). E’ evidente quindi un trend positivo della balneabilità del litorale di Giugliano a partire già dal 2015.
“La qualità delle acque del Litorale Domitio  sta migliorando ed è destinata a migliorare ulteriormente per effetto degli interventi che la Regione sta effettuando sui depuratori -dice fiducioso il Dindaco, Antonio Poziello-. Per il solo depuratore di Cuma sono stati affidati lavori per 500 milioni di euro, con l’obiettivo di far guadagnare al Litorale Domitio la bandiera. Blu”.
Comunicato stampa