Giugliano, lo strano caso della giunta “zoppa”. Il sindaco ha ancora le deleghe tutte per sé

Giugliano, lo strano caso della giunta “zoppa”. Il sindaco ha ancora le deleghe tutte per sé

Assessori senza deleghe. E’ lo strano caso della giunta di Giugliano. I sette assessori sono stati nominati componenti della giunta ma non hanno mai avuto l’assegnazione ufficiale delle deleghe. Lo scorso 30 luglio la nomina ufficiale a cui sarebbe dovuto seguire apposito atto che avrebbe dovuto specificare le deleghe per ognuno dei sette.

Dunque questo cosa significa? Significa che ufficialmente gli assessori sono sì componenti di giunta, ma che le deleghe ad oggi sono tutte nelle mani del sindaco. Una giunta “zoppa”: a Carla Rimoli ad esempio sarebbe stata assegnata la fascia costiera, ma dato che materialmente non ha la delega, attualmente se ne occupa solo perché Poziello lo annunciò nel suo primo consiglio comunale.

Le delibere di giunta possono ovviamente essere firmate perché la nomina come componenti di giunta c’è ma se qualcuno di loro dovesse partecipare, ad esempio, a incontri tecnici, lo farebbe solo ed esclusivamente con delega del sindaco.

Intanto Poziello sarebbe in trattativa con i Verdi per uno dei due assessorati ancora “disponibili”. A breve dunque potrebbe esserci un nuovo ingresso in giunta e probabilmente si tratterà di un nome esterno al consiglio.

“Paghiamo lo scotto di venire da commissariamento che ci ha causato un ritardo congenito – ha dichiarato l’assessore Di Napoli – Gli altri comuni dopo un mese già avevano la giunta, noi siamo un mese in ritardo su tutto. E poi siamo stati continuamente a inseguire le emergenze: dalla rete idrica, ai problemi di calamità, ai roghi. Ma l’assegnazione ufficiale arriverà sicuramente a breve”.