Giugliano, i terreni di Vassallo avvelenati dal cromo dei rifiuti sotterrati

Giugliano, i terreni di Vassallo avvelenati dal cromo dei rifiuti sotterrati

Nel corso di una bonifica a Giugliano sono state ritrovate 22 tonnellate di pelli nel campo di Vassallo, ovvero un intero contenuto di un tir carico, sotterrato nel campo di San Giuseppiello di proprietà di Nicola Vassallo, fratello di Gaetano, oggi collaboratore di giustizia.

Il Mattino racconta di un quantitativo di rifiuti impressionante: “nel campo su cui crescevano limoni, albicocche e broccoli erano state sepolte 22 tonnellate discarti di lavorazione provenienti da una fabbrica di pellami. I rifiuti erano stati interrati a poca profondità all’interno di bustoni di plastica. All’interno c’erano guanti di plastica, ritagli di pelli, giacche e stoffe stracciate. Un macello”.

Il coordinatore del progetto, Massimo Fagnano, segnala bustoni pieni e spiega che “Dopo aver dissotterrato circa 4 metri cubi di rifiuti, e constatato che le buste erano sotterrate fino a circa 3 metri di profondità per una lunghezza di oltre 5 metri, in accordo con il personale del Commissariato alle bonifiche, le operazioni di scavo sono state sospese ed il sito è stato adeguatamente messo in sicurezza d’emergenza, mediante copertura dei rifiuti con film di polietilene e segnalazione dello scavo aperto”.

I rifiuti sono stati poi rimossi dal sito. La bonifica della zona è partita a dicembre, con un progetto della Federico II.