Giugliano, grande attesa per il corteo anticamorra del 31 marzo

Giugliano, grande attesa per il corteo anticamorra del 31 marzo

Un corteo che attraverserà il corpo del centro storico di Giugliano per portare linfa vitale alle arterie malate della Città della Fiaba. Il “Un Popolo in Cammino” indice per il 31 Marzo un corteo per dire No alla Camorra.
Dopo l’assemblea alla biblioteca di Giugliano del 6 Marzo che ha coinvolto quasi 200 persone che hanno ascoltato storie di vita vissuta, di chi combatte ogni giorno la camorra e lo fa a proprie spese e mettendo la propria pelle in ballo, con sindacati, associazioni di categoria e di commercianti, l’intero clero di Giugliano, figure istituzionali di tutta l’area Nord di Napoli e del basso casertano, e soprattutto tanti personaggi che ogni giorno combattono con la criminalità organizzata.

 

Partire dalle associazioni e dalle scuole per coinvolgere anche quei cittadini che hanno paura di urlare a squarciagola “No alla camorra”.

L’avvicinamento al corteo è stato fatto con l’attivazione dei tanti giovani del Movimento Polis e del presidio di Libera Giugliano, che settimanalmente sono scesi in piazza per far conoscere il problema criminalità alla cittadinanza giuglianese, organizzando anche un PhotoFrame sul corteo del 31 marzo.

Il contest ha avuto come obiettivo il dialogare e discutere del tema, anche dopo l’assemblea pubblica, e far partecipare più cittadini possibili al corteo che marcerà venerdì 31 Marzo, alle ore 9:00.

 

Il corteo, che vedrà tantissimi studenti degli istituti superiori dell’area nord di Napoli, si darà appuntamento in piazza Matteotti e sfilerà lungo Corso Campano, per poi attraversare via san Vito e le palazzine.

Lungo il Corteo si susseguiranno gli interventi dei rappresentanti d’istituto, associazioni, movimenti, sindacati, mondo del clero e familiari di vittime di Camorra.