Giugliano: entro il 31 maggio vanno presentate le richieste di agevolazioni ed esenzione della Tari

Giugliano: entro il 31 maggio vanno presentate le richieste di agevolazioni ed esenzione della Tari
“Tutti i soggetti interessati ad avere agevolazioni sulla Tari, dovranno presentare istanza entro fine maggio. L’istanza va fatta ogni anno, non vale la richiesta fatta lo scorso anno. La precisazione è importante, in quanto molto cittadini che avevano diritto alle agevolazioni lo scorso anno non presentarono l’istanza ritenendo bastasse quella dell’anno precedente.
Il nuovo regolamento Tari, approvato nella seduta di Consiglio comunale di ieri, prevede nuove agevolazioni per fasce deboli ed agevolazioni per le nuove attività, con un sostanziale allargamento delle aree di esenzione e riduzione della tassa.
Prevista una riduzione del 40% della tariffa per il primo anno di attività per le nuove iniziative produttive. È stato aumentata di ulteriori 3.000 euro il reddito ISEE di riferimento per poter godere dell’esenzione per i nuclei familiari con disabili e per le altre categorie indicate nell’art. 25 del regolamento, quindi molto nuclei familiari che lo scorso anno non avevano titolo a chiedere l’esenzione quest’anno potranno farne richiesta.
Ridotta la tariffa del 40% anche per le associazioni legalmente riconosciute delle ex Forze  dell’Ordine che collaborano con l’Amministrazione comunale.
“Occorre dare la massima pubblicità alla scadenza del 31 maggio, in modo che tutti gli aventi diritto possano presentare l’istanza di esenzione e riduzione -spiega il Sindaco, Antonio Poziello-. Lo scorso Anno molte istanze arrivarono in ritardo, facendo perdere il diritto alle esenzioni”.
L’importanza delle modifiche fatte al Regolamento è ribadita dal Consigliere Francesco Iovinella, capigruppo della Lista “Giugliano Libera”. “Abbiamo fatto enormi sforzi per ampliare l’area delle esenzioni e delle riduzioni, a favore delle aree di disagio ed anche per dare un primo segnale di attenzione alle categorie produttive”.
Anche la Consigliera Laura Poziello, che in Prima commissione consiliare ha lavorato alla modifica del Regolamento, evidenzia gli sforzi fatti. “C’è stata un’attenzione alle fasce deboli ed al Commercio -spiega-. La nostra Amministrazione appena insediata ha ridotto, diversamente da tutte le altre che l’avevano preceduta, la Tari ed è costantemente impegnata nel contenimento della relativa spesa per evitare che questa possa lievitare. Contemporaneamente-spiega- ci sforziamo di andare incontro alle necessità dei più deboli e di chi decide di aprire un’attività nella nostra città”.
COMUNICATO STAMPA