Giugliano. Consiglio sul bilancio: se non si approva c’è lo scioglimento

Giugliano. Consiglio sul bilancio: se non si approva c’è lo scioglimento

GIUGLIANO. E’ il consiglio comunale più importante per ogni amministrazione quello sul bilancio. E domani alle 9.30 è convocato a Giugliano. L’amministrazione Poziello si appresta ad approvare il bilancio di previsione 2016-2018. E domani è il penultimo giorno per farlo. L’amministrazione è stata infatti già diffidata dal presidente del consiglio per non aver approvato il bilancio entro il 30 aprile. E dalla diffida ha solo venti giorni per convocare consiglio e dunque approvarlo.

Quattro i punti all’ordine del giorno: l’approvazione del rendiconto di gestione per il 2015, l’approvazione del programma triennale dei lavori pubblici, l’approvazione del dup, l’esame e approvazione di emendamenti al bilancio di previsione 2016-2018 e l’esame e l’approvazione del bilancio di previsione.

Più di venti gli emendamenti presentati dai consiglieri di opposizione ma pare che solo tre arriveranno in aula: gli unici ad aver ottenuto il parere contabile positivo. Le tre modifiche proposte dalla minoranza al bilancio dovranno dunque essere discusse in aula e poi votate a maggioranza.

Se il bilancio non dovesse essere approvato l’amministrazione viene automaticamente sciolta e arriva in città un commissario prefettizio così come prevede la legge.