Giugliano “capitale del No”, le motivazioni dei sostenitori del Sì e del No

Giugliano “capitale del No”, le motivazioni dei sostenitori del Sì e del No

E’ la capitale del No, la città in italia dove il no ha registrato la vittoria più schiacciante. A Giugliano i cittadini contrari alla riforma sono stati il 74 %, mentre il “sì” è rimasto inchiodato al 26 % Subito dopo, tra i primi 50 comuni d’Italia, ci segue Catania, che è stato il capoluogo di provincia dove il “no” ha trionfato di più, al 72 %. Contrari alla riforma a Giugliano ben 37.245 elettori, favorevoli invece 12.490.

In città alla vigilia del voto si erano costituiti alcuni comitati del No. Per il presidente Andrea Guarino la vittoria è dei cittadini.

Secondo il consigliere azzurro Sequino invece il risultato è da interpretare come un voto contrario all’amministrazione locale e regionale.

Grande assente in questa campagna referendaria il partito democratico di Giugliano. Il capogruppo Nicola Pirozzi spiega che il motivo è da ricercarsi nel commissariamento del partito.