Giugliano. Calcio Balilla contro la leucemia, evento con la nazionale paralimpica

Giugliano. Calcio Balilla contro la leucemia, evento con la nazionale paralimpica

Medici, ingegneri, avvocati, architetti, carabinieri si sfideranno tra loro nel primo minitorneo di Calcio Balilla, per poi affrontare la nazionale paralimpica della stessa disciplina. Il tutto, per raccogliere fondi in favore dell’Associazione italiana contro le leucemie. L’evento, sabato 8 aprile, alle ore 10, al Golden Village di Lago Patria (Via Staffetta), a Giugliano, in provincia di Napoli.

Ad organizzare l’iniziativa di beneficenza, la deputata di Articolo Uno-Mdp Michela Rostan e il dottor Gino Svanera. All’iniziativa parteciperanno anche il cabarettista Enzo Fischetti e Dino Piacenti, di We Can Dance. I saluti iniziali saranno del direttore generale dell’Asl Na2Nord, Antonio D’Amore, del sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, e del Vescovo di Aversa, Angelo Spinillo.

“Un calciobalilla per la vita – dice il dottor Gino Svanera, unico oncoematologo dell’Asl Napoli 2 – è una iniziativa creata con grande entusiasmo insieme alla amica Michela Rostan, per sensibilizzare alla beneficienza, in un territorio martoriato dalla natura prima e dall’uomo poi.

Anche in una manifestazione ludica ci è sembrato significativo unire insieme più categorie professionali, in un evento all’insegna della solidarietà che dia forza al nostro progetto sociale. Perché il nostro motto è ‘creare insieme un futuro migliore’, e ciò è perseguibile attraverso la costruzione di ponti e non di barriere”.

“L’Ail è un’associazione – dice la deputata Michela Rostan – che è ogni giorno accanto ai malati di leucemia in tanti ospedali e svolge un lavoro prezioso sulla ricerca. Sostenerla nel suo impegno è un dovere morale. Questo evento benefico, che mette insieme tante persone intorno a un gioco molto amato come il calcio balilla, servirà ad aiutare la ricerca, a far sentire meno soli i malati  e le loro famiglie, a costruire una speranza e restituire un sorriso a chi affronta questo dramma con forza e dolore. Ci auguriamo un’ampia partecipazione in modo da offrire un segno forte, tangibile, della nostra vicinanza”.