Giugliano, bufera sull’assessore Grauso per un post contro il Papa

Giugliano, bufera sull’assessore Grauso per un post  contro il Papa

E’ bufera a Giugliano sull’assessore Adolfo Grauso dopo un post condiviso sulla sua bacheca Facebook in cui si accusa pesantemente Papa Francesco.

A puntare il dito contro Grauso, dirigente della Polizia di Stato in pensione, due consiglieri di opposizione ed uno di maggioranza. Il primo a gridare allo scandalo è stato Nicola Palma (M5S) che ha chiesto al sindaco Antonio Poziello di dimettersi.

Sulla stessa linea anche il consigliere del Pd Andriano Castaldo che bollato la condivisione incriminata come “intollerabile”. A rincarare la dose anche il consigliere dei Verdi Giuseppe D’alterio che si è detto “offeso per le parole dell’assessore”.

Non è la prima volta che l’Assessore condivide post che fanno discutere per il loro contenuto. Questa volta però definendo il Papa impostore proprio nei giorni di Pasqua ha suscitato un vespaio di critiche senza precedenti.

Grauso dal suo canto ha poi ancora una volta condiviso un altro post su Facebook in cui sostiene “di avere la coscienza pulita”,  molto probabilmente rispondendo ai suoi detrattori.