Giugliano, aggredito dai teppisti per Halloween. Lo sfogo del padre indigna il web

Giugliano, aggredito dai teppisti per Halloween. Lo sfogo del padre indigna il web

Giugliano. Halloween o Carnevale a Giugliano cambia poco. Purtroppo da noi i soliti teppistelli da strapazzo hanno subito messo da parte le polemiche su quale festa sia giusto rovinare: ogni occasione è buona per lanciare uova e farina. Già da tempo purtroppo il giorno del martedì grasso si è abituati a tali aggressioni ieri è capitato anche per la notte delle streghe. 

L’aggressione. Un ragazzino è stato aggredito da un gruppo di scalmanati in pieno centro a piazza Gramsci ed è stato colpito con uova e farina. Insomma nuove feste vecchi e tristi modi di festeggiare. 

Lo sfogo. Duro è comprensibile lo sfogo del padre sui social: “Questa sera mio figlio di 14 anni è stato infarinato colpito da uova e maltrattato da una banda di piccoli incivili. Tutto ciò in piazza Gramsci alle ore 19 e sotto lo sguardo di concittadini troppo vili per intervenire”. Oramai siamo tristemente abituati a questi episodi, il fatto che però nessuno sia intervenuto lascia ancora più l’amaro in bocca perché dimostra, ancora una volta, la rassegnazione della società civile.