Giugliano, abbattimento di villetta abusiva: inquilini costretti al trasloco

Giugliano, abbattimento di villetta abusiva: inquilini costretti al trasloco

E’ in corso in queste ore l’abbattimento di una villetta in via Lago Patria, traversa II Marenola, a Giugliano. Lo stabile, confiscato alla camorra, risultava essere abusivo. All’interno abitava una famiglia in affitto, costretta in queste ore allo sfratto.

Il Comune di Giugliano ha messo a disposizione della famiglia la ditta per il trasloco, mentre gli agenti della Polizia Municipale hanno provveduto a staccare tutte le utenze. Il titolare dello stabile, dichiarato abusivo da oltre vent’anni, non ha mai presentato istanze contro il decreto di demolizione.

Nello stesso vicolo, ben nascoste, ci sono altre 4 villette intestate alla stessa persona. I fabbricati, abusivi, sono tutti riconducibili al clan dei Casalesi ed intestati a una testa di legno. Il costo dell’abbattimento ammonta a circa 200mila euro, un costo di cui dovrà farsi carico il proprietario.