Giuglianesi accoltellati a Ischia, arrestati presunti aggressori: la lite per una sigaretta. NOMI

Giuglianesi accoltellati a Ischia, arrestati presunti aggressori: la lite per una sigaretta. NOMI

Ischia. Tutto pare sia successo per una sigaretta che i ragazzi volevano a tutti i costi. Sono finiti in manette con le pesanti accuse di tentata rapina e tentato omicidio Emanuele Moretto, 19 anni, residente al Rione Alto, e Fabio Nicolosi, 19enne anche lui, residente al corso Vittorio Emanuele.

Da quanto riporta Il Mattino, sarebbero loro gli aggressori che nella notte tra sabato e domenica scorsi ferirono con arma da taglio F.G. e M,.M. i due minorenni di Giugliano accoltellati all’esterno della discoteca “Blanco” sul lungomare di Casamicciola.

Giovedi mattina su una spiaggia di Forio sono stati effettuati gli arresti su mandato della Procura. Si è aspettato la convalida del provvedimento cautelare da parte del Gip per ufficializzare. Giunta la convalida, è stato dunque confermato il quadro accusatorio nei confronti dei due giovani finora incensurati.

A dare una mano nelle indagini, gli amici dei due aggrediti, che dinanzi alle forze dell’ordine hanno ricostruito l’accaduto: uno degli amici era stato avvicinato da un giovane che gli aveva chiesto una sigaretta. Alla risposta negativa, l’amico è stato minacciato con un coltello con l’ausilio di un altro che gli stava accanto. Dalle minacce all’aggressione in pochi minuti. Pare che gli aggressori fossero sotto gli effetti di alcol e droga.

 

LEGGI ANCHE: Maxi rissa davanti ad un locale di Casamicciola: accoltellati due giovani di Giugliano