Giuglianese sorpreso a bruciare rifiuti vicino a un pescheto. Arrestato. IL NOME

Giuglianese sorpreso a bruciare rifiuti vicino a un pescheto. Arrestato. IL NOME

Giugliano. È stato arrestato dai Carabinieri di Varcaturo per combustione illecita di rifiuti. Felice Russo, 51 anni, di Giugliano, è stato sorpreso su Via Carrafiello mentre lungo il margine della strada incendiava rifiuti solidi (buste di immondizia, siringhe, bottiglie di plastica…).

Tutto è avvenuto su un’area di circa mille metri quadri, a ridosso delle campagne e di coltivazioni private di pesche e ortaggi. Per estinguere le fiamme è stato richiesto il supporto dei Vigili del Fuoco di Monteruscello. L’area è stata sottoposta a sequestro. Il 51enne è in attesa di giudizio direttissimo.

“Il mio ringraziamento e quello dell’intera città all’Arma dei Carabinieri ed, in particolare, ai militari della stazione di Varcaturo – ha commentato il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello – per il contributo che hanno dato e stanno dando per il contrasto ai roghi ed il controllo degli sversamenti di rifiuti. Con pattuglie in borghese e servizi dedicati che, per tutto il mese di agosto, hanno affiancato i nostri vigili ed i nostri sforzi. E per l’arresto di oggi.”