Giuglianese ferito, indagini a tutto campo: fermata una persona per gli spari nella movida

Giuglianese ferito, indagini a tutto campo: fermata una persona per gli spari nella movida

Napoli. Proseguono le indagini per rintracciare il responsabile della sparatoria avvenuta lo scorso week end in vico Belledonne a Napoli, i cosiddetti baretti di Chiaia (zona ritenuta “il salotto buono” della città). In quella circostanza, infatti, è rimasto ferito un 21enne di Giugliano, l’incensurato Antonio R.

La polizia ha fermato una persona, un ragazzo del centro storico, e l’ha sottoposto allo “stub” per verificare se avesse tracce di polvere da sparo sulle mani. Tuttavia, il test è risultato negativo ed il giovane è stato dunque rilasciato poco dopo. Sono ancora in corso dunque le indagini e si prova a ricostruire l’assalto grazie alle telecamere e si tenta anche di raccogliere dichiarazioni utili. Secondo la prima ricostruzione, si sarebbe trattato di una lita tra bande di giovani terminata con i colpi di pistola: un gruppo (di cui faceva parte il giuglianese ferito) sarebbe stato aggredito da un altro gruppo formato da ragazzi che dovrebbero essere dei Quartieri Spagnoli.

Il 21enne colpito alla gamba sinistra fu trasportato all’ospedale Loreto Mare e poi dimesso. Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Gli inquirenti lavorano senza sosta per fare luce sul caso. Diverse le aggressioni e gli accoltellamenti avvenuti di recente in città, soprattutto nei luoghi della movida.