Giubileo, Sepe apre la Porta Santa a Napoli: “La nostra gente è smarrita”

Giubileo, Sepe apre la Porta Santa a Napoli: “La nostra gente è smarrita”

-“La nostra città è in balia di logiche malavitose e in affannosa ricerca del suo riscatto e, ancora una volta, ci chiediamo cosa dobbiamo fare”. Una città, Napoli, “che ha bisogno di comprensione e chiede di essere avvolta nella misericordia”. Così il cardinale Sepe che ha aperto la Porta santa della cattedrale di Napoli, in occasione del Giubileo. “La nostra gente è provata, smarrita, ferita e attende che qualcuno versi sulle sue ferite l’olio della consolazione e il vino della speranza”.

La Porta è stata aperta sabato pomeriggio alle 17.30 davanti a una piazza gremita da migliaia di persone.

Foto Corrieredelmezzogiorno.it