Giallo di Melito, il figlio dell’anziana: “Dormivo, non ho sentito nulla”

Giallo di Melito, il figlio dell’anziana: “Dormivo, non ho sentito nulla”

Melito. Ai carabinieri ha dichiarato di non essersi accorto di nulla. Dormiva mentre la madre ardeva viva accanto alla stufa. Ad allertare i carabinieri sarebbero tra l’altro stati i vicini di casa e non lui. Gli altri condomini si sono accorti del fumo proveniente dall’appartamento ed hanno avuto paura allertano di fatto le forze dell’ordine per farle intervenire.

 

C’è voluto un po’ di tempo per fari sì che l’uomo, figlio di Concetta Bizzarro, 81 anni, aprisse definitivamente la porta e si accorgesse, come poi ha raccontato, della madre arsa accanto ad una stufa artigianale malfunzionante. E qui nasce il giallo ed i sospetti dei militari dell’arma che indagano sui fatti. Il pm non si è ancora espresso e per adesso non ci sono indagati. L’uomo è libero anche se è stato interrogato per diverse ore.

 

I magistrati e gli investigatori non si spiegano come sia possibile che l’uomo non si sia accorto di nulla. Sembra infatti impossibile che la donna non abbia urlato e che lui non si sia accorto del fumo. Un sonno troppo pesante forse tema sta di fatto che al bussar costante die vicini poi ha aperto la porta. Insomma un giallo da molte ombre.