Giallo del doppio senso, il racconto shock dell’amica: “chi sa qualcosa parli” 

Giallo del doppio senso, il racconto shock dell’amica: “chi sa qualcosa parli” 

È scossa, sconvolta Cristina racconta e ripercorre quei terribili momenti che potevano costarle la vita. Era lei di fianco a Elena Berlingieri: la giovane colpita ieri da un proiettile mentre era all’interno del Bar Montella sul doppio senso ai confini tra Giugliano, Villaricca e Qualiano.

Era un sabato sera come un altro, le tre ragazze erano state in compagnia di Nina Moric ed erano pronte per lasciare il locale quando ad un certo punto è successo l’inimmaginabile: “Ho sentito un rumore, pensavo un fuoco d’artificio per la festa, mi sono abbassata ed ho visto il volto di Elena fare una smorfia di dolore e si accasciata tra le mie braccia. L’ho messa in macchina e l’ho portata in ospedale. Non mi sono più mossa da vicino a lei” ha raccontato a Teleclubitalia.it Cristina.

Elena ha 37 anni, ha un figlio, ma ha ottimi rapporti con l’ex compagno. Una vita tranquilla tra lavoro e locali. Nessuno si spiega come sia potuta accadere una cosa simile. “Chi ha visto qualcosa parli – continua l’amica – denunci anche in forma anonima chi ha fatto una cosa del genere deve essere individuato, potevo morire io ieri sera ed ora Elena è in ospedale con lesioni al fegato ed ai polmoni”

LEGGI LA CRONACA DEI FATTI

NINA MORIC ERA STATA NEL LOCALE