Omicidio a Legnano: Gennaro Tirino ucciso a colpi di pistola

Omicidio a Legnano: Gennaro Tirino ucciso a colpi di pistola

Omicidio a Legnano, in provincia di Milano. Ucciso a colpi di pistola Gennaro Tirino, 38enne originario di Napoli e residente a Castellanza. Il cadavere dell’uomo è stato ritrovato in via Litta Modignani, all’interno del cortile di una nota azienda.

La vittima è un carrozziere con precedenti penali per reati contro il patrimonio e per spaccio. Stando alla ricostruzione fornita da LegnanoNews, la vittima  è arrivata al parcheggio di via XX settembre a bordo della sua Bmw bianca, è sceso dall’auto lasciando il finestrino semiaperto, ha fatto colazione al bar e poi si è diretto nella limitrofa via Torquato Tasso con due persone. Qui, forse dopo un litigio, l’uomo è stato ucciso. Il suo corpo è stato trovato a terra dai soccorritori ed è stato rimosso intorno alle 12.30.

Sul posto ci sono le volanti e la Polizia Scientifica per i rilievi del caso. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio, ma non si escludono altre piste. Si tratta di una stradina senza sbocco dove sono perlopiù presenti piccole aziende e capannoni. Il cadavere presenta una ferita d’arma da fuoco alla testa.

Il corpo si trovava a terra vicino ad una recinzione ed è stato trovato intorno alle 7:30 di questa mattina da alcuni passanti. Inutili i soccorsi che comunque sono stati allertati e sono giunti tempestivamente. L’uomo era già deceduto. La Questura non si è ancora espressa sul caso e gli inquirenti sono al lavoro. Accanto al corpo è stata rinvenuta anche una pistola dalla quale, con ogni probabilità, è partito il proiettile che ha causato il decesso del 38enne.