Giallo a Giugliano, rapinatore sparito nel nulla. C’è l’ombra della faida di camorra

Giallo a Giugliano, rapinatore sparito nel nulla. C’è l’ombra della faida di camorra

E’ sparito nel nulla Battista Riccio, 36 anni, rapinatore giuglianese con diversi precedenti per rapina e armi. Ad anticipare la notizia il portale Internapoli.it.

L’uomo ha fatto perdere le proprie tracce da venerdì scorso. La moglie, non vedendolo rientrare a casa, ne ha denunciato la scomparsa alla Compagnia dei Carabinieri di Giugliano guidati dal capitano Antonio De Lise. I militari dell’Arma stanno passando al setaccio la zona e anche le immagini di videosorveglianza.

Forte di un curriculum criminale di tutto rispetto (la prima rapina a 16 anni, al 2010 risale l’ultimo arresto in via Sorbe Rosse dopo una latitanza durata un anno), sembra che il 36enne avesse preso posizione nella faida di camorra che sta insaguinando Giugliano e che vede contrapposti i Mallardo e l’ala scissionista di via Montessori. Gli investigatori sospettano si tratti di un caso di lupara bianca, di cui è stato vittima anche Michele Di Biase nel 2014.