George Michael eroina, Fadi Fawaz: “Morto per overdose”

Overdose da eroina. Questa sarebbe la causa della morte di George Michael. Il Daily Telegraph, noto quotidiano inglese, in un lungo articolo che raccoglie le dichiarazioni del compagno Fadi Fawaz, ha infatti affermato che nell’ultimo anno il cantante aveva lottato contro una dipendenza da eroina.

Overdose da eroina

I medici, ad un primo esame, hanno parlato di insufficienza cardiaca. I poliziotti hanno negato “circostanze sospette” in merito al suo decesso, ma la pista dell’overdose adesso sembra la più accreditata per spiegare la morte di George Michael. Negli ultimi mesi il 53enne sarebbe stato ricoverato più volte per abuso di droga. L’arresto cardiaco (e non un infarto, come riportato in un primo momento da alcuni media), descritto come la causa del decesso dal suo manager Michael Lipmann, è una conseguenza comune per i tossicodipendenti di eroina.

L’amico Fadi Fawaz

I retroscena sulla vita spericolata di Michael sono stati rivelati da Fadi Fawaz, compagno dell’ex cantante degli Wham. Sarebbe lui, secondo il Daily Telegraph, “l’amico”, forse fidanzato, indicato già da ieri come la persona che ha scoperto il corpo senza vita di Michael il giorno di Natale, per poi dare l’allarme chiamando autoambulanza e polizia. La drammatica scoperta nella villa del cantante nell’Oxfordshire, alle porte della capitale londinese. “Era diventato gonfio, portava gli occhiali ed era irroconoscibile”, dicono i vicini.