Garanzia Giovani a Mugnano, accuse di clientelismo al sindaco in una lettera anonima

Garanzia Giovani a Mugnano, accuse di clientelismo al sindaco in una lettera anonima

Mugnano. Una lettera anonima che rischia di creare un caso politico a Mugnano. In una missiva recapitata a Luigi Sarnataro, il primo cittadino viene accusato di favorire amici e conoscenti. In particolare, si fa il nome di uno studente universitario, Guido Mauriello. “Una farfallina – recita la lettera – ci ha detto che un tuo amico supererà la selezione e vincerà il concorso di Garanzia Giovani come tirocinante Esperto Legale in Enti Pubblici.”

Un’accusa pesante. La lettera si conclude minacciando azioni legali qualora la “profezia” si dovesse rivelare corretta: “Se ciò accadrà saremo costretti a chiedere l’intervento della magistratura. Spazio agli altri”, chiosa l’autore. Guido Mauriello, tirato in ballo nella missiva anonima, affida la sua difesa al suo profilo Facebook: “Il sottoscritto non ha neppure presentato domanda per il bando in questione. Nulla di più falso”.

Tags