Gara ecoballe, botta e risposta tra Caldoro e Bonavitacola

Gara ecoballe, botta e risposta tra Caldoro e Bonavitacola

Duro botta e risposta tra Caldoro e Bonavitacola.   “Gara ecoballe: deserti 50% dei lotti, in altri solo un’offerta: così forse rimosse solo il 75% e a caro prezzo”. Questo il post sui social di Stefano Caldoro, consigliere regionale ed ex governatore della regione Campania.

Pronta la replica del vice presidente della regione Fulvio Bonavitacola: “Comprendiamo che Caldoro, immobile per cinque anni, fa il tifo contro la soluzione del problema ecoballe. Ma resterà deluso. Sono pervenute nove offerte per un volume potenziale di smaltimento pari a circa 900.000 tonnellate, a fronte delle 800.000 in gara. Alcune Ditte hanno preferito formulare offerte per il medesimo lotto, con la conseguenza che per 4 lotti sono concentrate 9 offerte e per 4 lotti non risultano offerte. In attuazione del Bando di gara e del Codice degli appalti, previa condivisione dell’Anac, potrà utilizzarsi la platea dei partecipanti alla gara muniti dei requisiti di legge, per completare rapidamente l’aggiudica dei restanti lotti.
Spiace per Caldoro, ma il problema si avvia concretamente a soluzione. Quando non si comprendono regole e numeri di una procedura complessa
sarebbe il caso di documentarsi prima di cinguettare”.