Fuori forma dopo Pasqua? Ecco come depurare l’organismo

Fuori forma dopo Pasqua? Ecco come depurare l’organismo

La dieta per depurarsi dopo le feste è ottima per liberarsi da pesantezza e pancia gonfia, i segni lasciati dai pranzi pasquali. Anche se il peggio è passato, per sentirsi meglio e dire addio alle conseguenze spiacevoli di eccessi e abbuffate, non c’è nulla di meglio di una dieta disintossicante, utile a tornare in forma e perdere quei due o più chili accumulati.

I consigli

In linea generale una dieta depurativa consiste nel consumare per qualche giorno molta acqua, frutta e verdure, evitando tutti i piatti elaborati, le fritture e i grassi. E’ un regime alimentare che aiuta a ritrovare l’energia, di cui abbiamo bisogno, per ritornare ad affrontare gli impegni della routine quotidiana e, allo stesso tempo, per smaltire quei chili in più fastidiosi che abbiamo accumulato. Via libera, quindi, ai vegetali, ma quali scegliere in particolare?

I broccoli, ad esempio, sono ricchi di sostanze capaci di attivare enzimi, che agiscono nel processo di detossificazione dell’organismo. Le verdure a foglia verde, come l’insalata, gli spinaci, il sedano e la cicoria, essendo ricchi di clorofilla, possono disintossicare dai metalli pesanti, dagli agenti inquinanti e dalle tossine. Molto utili anche i carciofi, che esercitano un’azione depurativa nei confronti del fegato e della cistifellea e hanno un effetto diuretico, facilitando lo smaltimento delle tossine. Da non dimenticare, inoltre, le barbabietole, che abbondano di vitamine del gruppo B e C, di magnesio, calcio, zinco, ferro e betacarotene, tutti importanti per stimolare la purificazione del corpo. Il limone, dalle molte proprietà benefiche, invece, contribuisce a convertire in forma solubile le tossine nell’acqua, favorendone l’eliminazione.

In una dieta depurativa che si rispetti è bene limitare i carboidrati, non rinunciare all’olio ed escludere completamente l’alcool, che ha un alto indice glicemico.

Fondamentale è il ricorso ai rimedi naturali offerti dalle tisane per depurarsi, come, ad esempio, quella al finocchio. Questo ortaggio ha capacità stimolanti nei confronti dello stomaco e dell’intestino. Per questo motivo la tisana al finocchio contrasta i problemi di digestione e il dolore addominale. Possiamo mettere a punto un infuso depurativo naturale, utilizzando 30 grammi di tarassaco, 30 grammi di finocchio, 30 grammi di carciofo e 10 grammi di menta.

Possiamo scegliere anche la tisana alla betulla: è drenante e per preparala ci servono 50 grammi di betulla, 50 di ortica essiccata e altri 50 di gramigna. Tutti questi elementi vanno lasciati in infusione in un litro di acqua bollente.

Il menu

La dieta ipocalorica che segue aiuta a depurare l’organismo. E’ abbastanza restrittiva, per cui deve essere seguita solo per due o tre giorni e possibilmente quando non si lavora o non si hanno troppi impegni. Vediamo insieme cosa mangiare per rimettersi in forma dopo le grandi mangiate delle feste.

Colazione

1 bicchiere di centrifugato di mela
1 bicchiere di centrifugato di carota
1 tazza di caffè d’orzo

Pranzo

1 frutto fresco di stagione
1 piatto di verdura condita con 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva e succo di limone

Cena

Verdura mista cotta a vapore, condita con 1 cucchiaino di olio e succo di limone o aceto
60 grammi di riso integrale al pomodoro o con verdure fresche miste oppure 60 grammi di risotto con verdura a piacere (senza burro) oppure minestra di verdure con 30 – 40 grammi di riso.

fonte: tantasalute.it