Frattamaggiore, medici dimenticano tubo nell’addome di calciatore. Lui lo scopre dopo 16 anni

Frattamaggiore, medici dimenticano tubo nell’addome di calciatore. Lui lo scopre dopo 16 anni

Un caso di malasanità, quello di Gennaro D’Ambrosio, 31 anni. Originario di Frattamaggiore, Gennaro nutre da sempre la passione per il calcio e gioca per due squadre locali importanti, Real Grumese e Real Frattaminore. Non ha mai avuto problemi di salute eppure, negli ultimi mesi, inizia ad avvertire dolori persistenti all’addome.

Decide quindi, dopo 8 ricoveri, di sottoporsi ad una tac. La scoperta lascia di stucco l’uomo e i medici: nel suo corpo c’è un tubo di 25 centimetri. Nel 2002, il calciatore racconta di essersi sottoposto ad un intervento per togliere l’appendice ma a quanto pare i medici, del San Giovanni di Dio a Frattamaggiore, avevano dimenticato di togliere il drenaggio.

Per qualche tempo nessun problema, fino a quando, a scadenza mensile, gli intensi dolori lo hanno portato ad effettuare ben 7 ricoveri, fino ad arrivare alla sentenza tramite una banalissima tac, tramite la quale è stata rivelata la presenza del sopraccitato tubo di 25 cm.

L’intervento di rimozione è stato effettuato nel medesimo ospedale della prima operazione ed è andato a buon fine, ma le indagini non si fermano ed il caso sembra tutt’altro che concluso, in quanto l’avvocato Roberto Cariulo, legale di fiducia del calciatore, ha già presentato il caso al Tribunale.