Francesca, un’altra giovane vittima della Terra dei Fuochi

Francesca, un’altra giovane vittima della Terra dei Fuochi

Francesca Capillo è molto probabilmente l’ennesima giovane vittima della Terra dei Fuochi e dei veleni, quel grosso pezzo di regione compreso tra le province di Napoli e Caserta che un tempo era considerato il centro della Campania Felix e che ora invece è stato distrutto da affaristi criminali senza scrupoli. Ed è giusto ricordare ogni singola vittima di questo disastro.

Francesca si è spenta dopo 3 anni di lotta contro un terribile male, una leucemia che l’ha strappata all’affetto dei cari ma che non le ha mai tolto il suo splendido sorriso. Una bellissima combattente fino all’ultimo. Gli amici la descrivono infatti come un ragazza sempre vivace, solare, piena di gioia e vitalità. Francesca da Caserta si era trasferita nel nord Italia per lavoro, precisamente a Monza.

Il suo amico Domenico, in passato anche lui in Lombardia per lavoro, per ricordarla parla proprio di quei momenti trascorsi insieme lontano dalla propria terra: “Lei ha donato alla mia famiglia il calore che solo uno che proviene dalle nostre parti può darti nelle lunghe, fredde e umide giornate invernali padane. Una donna unica Francesca che riusciva col suo sorriso a cancellare le preoccupazioni, lo stress e i problemi che normalmente possono sembrare macigni posti come ostacolo sul sentiero della vita. Viveva a Monza con un uomo che per me è più di un fratello, – continua Domenico – dove ha cercato la felicità e invece ha trovato le cure, quelle cure dolorose e umilianti che erano nulla per lei, che ha sempre celato con il suo sorriso e che fino alla fine gli hanno donato la speranza di vivere, vivere quella vita sognata e desiderata con il proprio compagno che non l’ha mai lasciata sola fino a domenica notte, giorno in cui Francesca ci ha donato il suo ultimo sorriso”.

I funerali si terranno il giorno 01/06/16 alle ore 10,00 presso la chiesa Maria S.S del Carmine e S. Giovanni Bosco Via dei Ginepri (riferimento Parco degli Aranci) a Caserta.