Fondi per risanare ospedali, a Giugliano 3 milioni a Pozzuoli 12

Fondi per risanare ospedali, a Giugliano 3 milioni a Pozzuoli 12

Sono in arrivo nuovi fondi per gli ospedali in Campania. Dai ministeri della Salute ed Economia arrivano i fondi per l’edilizia ospedaliera. In questa prima fase come riporta il mattino, ci sono circa 180 milioni da spendere ma entro il 2017 dovrebbero arrivare a 212 milioni. In totale 382 milioni (363 statali e 19 regionali).

Gli ospedali campani si divideranno i fondi ognuno per realizzare interventi specifici di adeguamento delle strutture ospedaliere. A Pozzuoli ad esempio sono assegnati 12,5 milioni dei 20 dirottati alla Asl di Monteruscello e saranno impiegati per l’ampliamento del Santa Maria delle Grazie con la realizzazione di nuovo edificio. A Giugliano invece i fondi arriveranno per realizzare un reparto di oncologia e gastroenterologia: l’importo stanziato è pari a 3,5 milioni di euro. Una cifra molto inferiore rispetto a quelle previste per tutti gli altri nosocomi di Napoli e provincia.

Napoli sud può contare su un tesoretto di 17 miliardi, di cui diversi spesi per l’ospedale di Nola. Saranno ammodernati i reparti di ortopedia, ginecologia, oncologia, della morgue e del piano seminterrato per la installazione di una Risonanza magnetica. Prevista anche la messa in sicurezza delle facciate e la realizzazione di nuovi spogliatoi che consentirà di liberare la vecchia ortopedia con 18 posti letto. In vista anche l’acquisto di nuove attrezzature.

Altri 6 milioni per il Maresca di Torre del Greco per realizzare spogliatoi, sala morgue e i servizi generali del presidio, la ristrutturazione dei locali ex cucina, la realizzazione laboratori di analisi, della centrale 118, ricezione pasti. Prevista ache la ristrutturazione del 5° piano dove troveranno posto le direzione sanitaria e amministrativa. Lavori anche alla farmacia e in riabilitazione. Infine Boscotrecase dove con 5,5 min per la ristrutturazione del lato est dove arriveranno una nuova neurologia e per la ristrutturazione del primo e secondo piano ala ovest con la medicina e i servizi di anatomia patologica.