Follia al concerto dei Cugini di Campagna, autistica di Pompei picchiata col padre per posto in prima fila

Follia al concerto dei Cugini di Campagna, autistica di Pompei picchiata col padre per posto in prima fila

Padre e figlia sono stati picchiati al concerto dei “Cugini di campagna” per un posto in prima fila. E’ successo a Civitella Alfedana, paesino nel parco nazionale dell’Abruzzo. Un banale litigio che poteva trasformarsi in tragedia per una ragazza autistica di Pompei. A riportare il fatto è Il Mattino.it.

Nella piazza gremita di vacanzieri, in attesa del concerto del gruppo musicale, non c’erano più posti a sedere. Il papà della giovane portatrice di handicap pompeiana ha, così, chiesto al responsabile di poter occupare tre posti riservati ai diversamente abili. Dopo venti minuti una donna ha intimato ai tre di liberare le sedie, in quanto riservate ai disabili Anffas (associazione nazionale delle famiglie dei portatori di handicap).

La donna però non ne ha voluto sapere e ha chiesto ad un uomo di liberare il posto con la forza. La ragazza autistica è caduta mentre il papà è stato malmenato mentre cercava di salvare la figlia. Le persone presenti hanno bloccato l’uomo fino all’intervento dei carabinieri. I medici della Croce Azzurra hanno soccorso i tre, che sono stati medicati all’ospedale per contusioni e traumi in varie parti del corpo.