Follia al Comune: “Mio figlio ha bisogno di un lavoro!” ed estrae un grosso coltello. Bloccata dalla polizia

Follia al Comune: “Mio figlio ha bisogno di un lavoro!” ed estrae un grosso coltello. Bloccata dalla polizia

Caserta. La Polizia di Stato di Caserta ha denunciato in stato di libertà D.N.E., sessantasettenne di San Nicola la Strada, per minacce e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Nel corso della mattinata odierna, alle 11.00 circa, la donna si trovava all’interno Comune di San Nicola la Strada per chiedere un incontro finalizzato a cercare una sistemazione lavorativa per il figlio.

Improvvisamente, in forte stato di agitazione, dopo aver inveito nei confronti dei dipendenti dell’Ente, la donna si avvicinava alla ringhiera di protezione della rampa di scale interna, minacciando di lanciarsi; poco dopo estraeva dalla borsa un coltello da cucina, lungo circa 25 cm, e brandendolo continuava a minacciare i presenti, paventando gesti estremi.

All’interno della Casa Comunale era però presente un poliziotto della Questura di Caserta, libero dal servizio, che, dopo aver valutato il momento opportuno per agire così da evitare che la donna potesse precipitare o ferirsi, interveniva prontamente immobilizzandola e disarmandola.

La donna, illesa grazie all’intervento dell’operatore, veniva dunque condotta presso gli uffici della Questura e, al termine degli atti di rito, deferita in stato di libertà all’Autorità giudiziaria per i reati di minacce e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.