Follia a Giugliano, scappano e tentano di investire i carabinieri: arrestati in cinque

Follia a Giugliano, scappano e tentano di investire i carabinieri: arrestati in cinque

Poteva essere una tragedia. Cinque rom, a bordo di una lancia di grossa cilindrata, erano pronti a compiere un colpo quando, intorno alle 4 di notte, sono stati intercettati da una gazzella dei Carabinieri. Per scappare, hanno tentato di travolgere l’auto delle forze dell’ordine. Ad evitare la tragedia soltanto una pronta manovra dei militari dell’Arma.

I cinque nomadi – tutti residenti nel campo rom della circumvallazione esterna – hanno terminato poi la loro corso contro un paletto di via Mugnano – Melito. Sono stati sorpresi mentre tentavano di scassinare l’ingresso di un bar di Sant’Antimo con la tecnica della “spaccata” prima. Alla vista dei militari sono scappati. Durante il folle inseguimento, hanno anche speronato la gazzella degli uomini della Benemerita.

I cinque fermati apparterrebbero alla stessa banda utrice di diversi colpi messi a segno nella zona ai danni di attività commerciali, tra cui quello al Deco di via di Vittorio. Dopo l’impatto, i malviventi sono stati trasportati in ospedale. Perquisiti, nascondevano addosso e nell’auto un martello, 2 piedi di porco, un tubo di ferro, passamontagna, cappelli e guanti. L’auto su cui si spostavano, inoltre, è risultata priva di telaio e la targa che vi era stata apposta era stata rubata in provincia di Caserta.

LEGGI ANCHE: Presa banda della spaccata, il capitano De Lise: “Eravamo sulle loro tracce”