Fidget Spinner killer, i pericoli del nuovo gioco: “Mio figlio ha perso un occhio”

Fidget Spinner killer, i pericoli del nuovo gioco: “Mio figlio ha perso un occhio”

C’è un gioco che negli ultimi tempi sta spopolando un po’ ovunque, anche a Napoli. Si tratta del Fidget Spinner, un piccolo dispositivo rotante che grazie a una serie di cuscinetti a sfera è in grado di girare a tutta velocità sul suo asse. Un gadget (che per i creatori rappresenta un valido oggetto per combattere stress, ansia, iperattività e stanchezza) che in poco tempo è diventato di tendenza tra i giovani americani e non solo.

Cos’è

Sostanzialmente, il Fidget Spinner è un giocattolo a forma di stellina ninja con la funzione di una trottola: tre bracci di plastica (o in metallo) che ruotano attorno ad un disco centrale. Non è chiara la sua origine. Si dice sia stato creato nel 1993 dall’ingegnere statunitense Catherine A. Hettinger. In realtà sembra che il suo progetto fosse molto diverso dal gioco che conosciamo oggi. Recentemente, Hettinger ha aperto una pagina su Kickstarter per raccogliere i fondi necissari per realizzare il suo spinner.

Nel corso degli anni il giocattolo è stato utilizzato principalmente dai bambini con autismo o disturbi dell’attenzione per aiutarli a concentrarsi. Ma la loro popolarità come antistress è esplosa questa primavera. Una mania che costa poco: a seconda del modello e della marca, il prezzo parte da un euro, ma può salire fino a 20.

Come funziona

Per giocare con il Fidget Spinner basta tenere con le dita la parte centrale e dare una spinta ad una delle “lame”. Il Fidget continuerà a girare, senza fermarsi. Come molti giochi (vedi trottole e yo-yo), esistono diverse modalità di esecuzione. I principianti si divertiranno a tenere il loro gioco in equilibrio su un dito, mentre gli esperti si lanceranno in vere e proprie evoluzioni, come cambiare dita senza farlo fermare, lanciarlo e riprenderlo e così via. Esistono anche molte guide e video tutorial con i trucchi più disparati per l’esecuzione perfetta.

I pericoli

Tanti ragazzi lo utilizzano quotidianamente per sfidare gli amici tra chi riesce a tenerlo in equilibrio su un dito o chi riesce a farlo girare più velocemente. Tra gli appassionati del Fidget Spinner c’è anche Isaac, un bambino australiano di undici anni che però, secondo quanto ha raccontato sua madre, ha rischiato di farsi seriamente del male con questo oggetto. Il bambino, infatti, stava giocando con gli amici mostrando i trucchi che aveva imparato quando il suo fidget spinner gli ha provocato una ferita che non gli permette di vedere con la coda dell’occhio. Secondo la madre Molly, Isaac è stato fortunato a non perdere l’occhio.

Il nuovo giochino dei più giovani già vietato in molte scuole – Molly ha raccontato la storia di suo figlio ai media australiani per mettere in guardia gli altri genitori sui potenziali pericoli di questa nuova mania dei più giovani. La mamma di Isaac non è comunque l’unica persona a considerare pericolosi questi giochi. Non sono poche, infatti, le scuole che ne hanno vietato l’uso in classe soprattutto perché, secondo gli insegnanti, non è altro che una distrazione per i ragazzi. Per il momento già molti istituti statunitensi e britannici hanno vietato il fidget spinner, tra le proteste dei ragazzi e anche di alcuni genitori.