Festa tra amici si trasforma in incubo, 16enne violentata tra i cespugli

Festa tra amici si trasforma in incubo, 16enne violentata tra i cespugli

Provincia. Violentata a 16 anni e lasciata in strada dopo la festa di compleanno del fratello. E’ accaduta nella notte tra lunedì e martedì a Pattano, piccola frazione di Vallo della Lucania dove si era svolta la festa. La vittima è una minorenne  originaria di Ceraso ma residente a Vallo della Lucania.

Il presunto stupratore è un ragazzo del posto di 19 anni. È stato bloccato dai carabinieri subito dopo l’accaduto ma, per scelta della procura, non è stato arrestato.  Al momento sul suo capo pende una denuncia a piede libero ma non sono esclusi sviluppi ed un cambio del provvedimento nei confronti del giovane.

Ancora da definire i contorni di quanto accaduto. La ragazza era uscita fuori dal locale dove si svolgeva la festa assieme ad un gruppo di amiche per una boccata d’aria. A quel punto – stando alla ricostruzione pubblicata sul quotidiano La Città oggi in edicola – sarebbe stata avvicinata dal giovane che l’avrebbe costretta con la forza ad allontanarsi dal gruppo.

Poi, dopo averla portata in un luogo appartato ha abusato della giovane violentandola fra i cespugli. Dopo la violenza la ragazzina ha chiamato i genitori che hanno avvertito i Carabinieri che hanno bloccato il ragazzo accusato di stupro. Il 19enne ha prima negato tutto, poi ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale con la ragazza ma sostenendo che lei aveva espresso il desiderio di stare con lui.