Ferragosto, perché si festeggia?

Ferragosto, perché si festeggia?

La storia. La festa stiva pare origini romane, il termine Ferragosto deriva dalla locuzione latina Feriae Augusti ovvero riposo di Augusto, e indica una festività istituita dall’imperatore Augusto nel 18 a.C. Veniva considerato un periodo di riposo e feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità nella religione romana.  Lo scopo dell’antico Ferragosto era di collegare le principali festività agostane e fornire un periodo di riposo adeguato, detto Augustali.

Gli eventi. Durante i festeggiamenti erano organizzate corse di cavalli. Buoi, asini e muli venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori.

Assunzione di Maria. La Chiesa ha battezzato un giorno, il 15 agosto, festa celebrativa dell’Assunzione di Maria al cielo con anima e corpo, simboleggianti la morte e la rinascita. La tradizione della gita fuori porta, invece, è un antico retaggio fascista, quando nei giorni intorno al 15 agosto i treni popolari offrivano tariffe agevolate per chi viaggiava verso città o località di vacanza.

Ferragosto è il Capodanno d’estate. L’ultimo mese delle vacanze estive ci prepara ad un nuovo inizio, esattamente come Capodanno promette di azzerare l’anno precedente e ricominciare da capo.